10 città americane da non visitare mai durante un viaggio on the road

Quando si immagina un viaggio on the road negli Stati Uniti, la mente corre a spazi aperti, autostrade infinite e strade secondarie e deserte. Sia che progettiamo un viaggio in un camper sia che noleggiamo un’auto.

Prima di effettuare un viaggio on the road ricordatevi sempre di pianificare nel dettaglio il percorso, attraversando le strade meno battute, le destinazioni e il budget, in modo da non avere sorprese o inconvenienti. Ricordate anche di chiedere il visto governativo per gli USA ( ESTA GOV ), il visto per un viaggio turistico inferiore ai 90 giorni, senza il quale non potrete entrare negli Stati Uniti.

In un blog, noto come Thetravel.com, si consiglia di rifletterci bene prima di visitare queste 10 città durante un viaggio in auto on the road. Alcune di queste destinazioni infatti possono essere molto affollate, alcune autostrade molto trafficate e altre di queste mete addirittura pericolose; per questo non sono una buona idea da visitare in auto, specialmente da soli. Vediamo quali sono e perché.

  1. NEW YORK

    Il traffico di New York City non è divertente. Automobili, camion, taxi, biciclette, skateboard e tutto ciò che muove le persone affollano le strade della Grande Mela, ponti e gallerie incluse. Pianificate di stare seduti ore bloccati dal traffico. Un consiglio: parcheggiate l’auto nel vicino New Jersey e usate mezzi di trasporto alternativi per visitare NY.

  2. CHICAGO

    Chicago è una bella città ricca di storia, architettura, viste panoramiche, cibo e musica ma rigorosamente da non visitare in auto. È una città vivace, come New York, con pedoni, biciclette, taxi e automobilisti, tutti sempre in corsa. Per visitare Chicago, meglio lasciare l’auto lontano dalla città, in uno dei numerosi parcheggi attrezzati e utilizzare i mezzi di trasporto alternativi per percorrere il Magnificent Mile e magari fare un salto al John Hancock Building, da cui godere della vista migliore di Chicago.

  3. DEATH VALLEY NATIONAL PARK, CALIFORNIA/NEVADA

    Il caldo è di casa quando si attraversa il paesaggio arido della Valle della Morte. Il nome è azzeccato in quanto la desolazione delle strade che l’attraversano è una delle caratteristiche di questo parco. Le temperature superano i 37 gradi e lo stress su persone e veicoli si sente. Se non si è abituati alle alte temperature, pensateci bene prima di attraversare in auto e in solitudine la Valle della Morte.

  4. JAMES DALTON HIGHWAY, ALASKA

    Anche se la maestosa bellezza delle montagne innevate in lontananza è come un faro che attira, la Dalton Highway non è il posto giusto per ammirarle. L’autostrada è desolata, per non dire isolata, e inoltre non è nelle migliori condizioni. Si pensi che è considerata così pericolosa che deve essere monitorata da pattuglie di elicotteri.

  5. LOS ANGELES

    Mattina, mezzogiorno o sera non fa differenza per il traffico intenso di questa megalopoli. I suggerimenti per sfidare il traffico di LA includono quello di assicurarsi di avere un serbatoio pieno di carburante in ogni momento, una scorta d’acqua per rimanere idratati mentre si è nel traffico, uno spuntino o due per evitare i morsi della fame e un assortimento di musica o altro intrattenimento per i passeggeri per trascorrere il tempo mentre si guida nel traffico.

  6. PARCO NAZIONALE ARTICO, ALASKA

    Pensate a notti lunghe e buie per mesi, freddo pungente, abbondante fauna poco amichevole e pochissimi servizi per auto e camper. Per i campeggiatori irriducibili, gli escursionisti e i viaggiatori zaino in spalla, l’Arctic National Park è un sogno che si avvera, ma per chiunque pianifichi solo una tappa di un viaggio on the road in camper o in auto, meglio ripensarci: le condizioni sono troppo estreme.

  7. EVERGLADES NATIONAL PARK, FLORIDA

    Le strade all’interno del Parco Nazionale delle Everglades sono spesso allagate. Se si aggiungono un milione di zanzare all’ambiente capirete perché potreste prendere in considerazione l’idea alternativa di andare in spiaggia in Florida. E questo, nonostante il Parco Nazionale delle Everglades sia un tesoro di fauna selvatica e di bellezze naturali.

  8. SAN FRANCISCO

    Le strade di San Francisco sono come montagne russe in un parco a tema. Su e giù e tutt’intorno. Ad esempio, non è un posto amichevole per i camper. Non solo, le strade sono trafficate e piene di tram che intralciano in continuazione la circolazione delle auto. Meglio evitare i problemi e parcheggiare il proprio veicolo fuori città e valutare la possibilità mezzi di trasporto alternativi.

  9. SAINT LOUIS

    Se la città ha molto da offrire come parchi, tour e musei, è anche considerata una delle città più pericolose e violente negli Stati Uniti, secondo un rapporto dell’FBI del 2017, con una media di 91.5 crimini per 10.000 residenti. Pensateci.

  10. PACIFIC COAST HIGHWAY, CALIFORNIA

    La State Route 1 è una delle strade più panoramiche della California. Confinante con le montagne da un lato e le ripide scogliere che scendono verso il Pacifico dall’altro, l’autostrada offre vedute panoramiche senza fiato mentre i gabbiani sorvolano le onde che si infrangono sotto di voi. Tuttavia, la strada è stretta e tortuosa ed è soggetta a smottamenti di rocce casuali che cadono dall’alto. Mette in conto quindi di schivare i massi mentre siete concentrati sul panorama.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.