3 consigli per affrontare una conversazione in inglese

Vuoi migliorare il tuo inglese parlato? Proprio quello che pensavo. Allora devi dare un’occhiata a i 12 consigli che ti aiuteranno a tenere viva una conversazione in inglese. Continua a leggere per saperne di più!

Imparare a mantenere la conversazione viva

Siamo sicuri che hai già avuto questa esperienza: sei a una festa, a scuola o a un evento familiare; stai parlando con qualcuno e poi inizi a non avere nulla di cui parlare. Può essere una brutta sensazione che può renderti anche decisamente nervoso.

Ecco alcuni consigli per aiutarti a mantenere la conversazione  in inglese. Diventa un eccellente partner di conversazione ed evita questi momenti di silenzio imbarazzante!

Sei pronto per una conversazione fantastica? Passiamo ai consigli pratici per mantenere la conversazione viva.

#1: Torna su un argomento precedente

Se la tua conversazione sta morendo, puoi continuare la conversazione ritornando ad un argomento precedente.

Puoi dire: “Earlier, you said XXX. Tell me more about that.“. In questo modo l’ascoltatore sa che sei un buon ascoltatore e che sei interessato a ciò che ha da dire.

#2: Aggiungi dettagli

Espandi ciò che stai descrivendo dando più dettagli possibili, piuttosto che formulare una breve risposta a una domanda diretta. Ad esempio, se qualcuno ti chiede della tua vacanza, non dire soltanto: “È stata fantastica!” oppure se ti chiedono: “Com’è stata la tua estate?” non rispondere solo “Molto bella, grazie”.

Questo tipo di risposte sono le responsabili della morte del 99,9% delle conversazioni!

Devi dare a chi ti ascolta qualche punto saliente. Puoi provare ad esempio con: “È stata fantastica! Non vedevo la mia famiglia da due anni, quindi ho passato la maggior parte della vacanza a recuperare il tempo perso con tutti“.

Non ti dilungare troppo al punto che chi ascolta si annoi, ma non rendere la risposta troppo corta. Fare ciò da nuovi spunti per le domande se l’ascoltatore vuole saperne di più.

Ricorda solo che a nessuno piace ascoltare qualcuno che parla solo di se stesso. Dai al tuo interlocutore un paio di dettagli e poi lascia che sia l’altra persona a occuparsene, se lo desidera.

#3: Offri alcuni esempi

Sostieni ciò che dici con dettagli ed esempi. Proprio come per iscritto, a volte è necessario “dimostrare” ciò che si dice. Puoi utilizzare usare le frasi che usi quando scrivi in inglese. Alcuni esempi includono:

“In my opinion, . . .”

“I think . . .”

“For example/ instance . . .”

“To elaborate, . . .”

“From my point of view,…”

#4: Riassumi i punti principali

Riassumere ciò che senti è un ottimo modo per confermare la tua comprensione della conversazione. È una cosa che fanno anche i madrelingua, specialmente al lavoro o se si sta prendendo un qualche tipo di impegno.

Per riassumere una conversazione, prova a riportare tutti i fatti, le informazioni importanti e gli accordi che sono stati presi. Per esempio: “I’ll email the report to you by 5:00 pm this Friday.“.

Questa breve frase verifica diversi dettagli: che il rapporto sarà inviato via e-mail, non stampato; la data di scadenza questo venerdì, non il prossimo venerdì; e che hai tempo fino alla fine della giornata per completarlo. Se qualcosa nel tuo riepilogo non è corretto, l’ascoltatore dovrebbe correggerti: “Oh, don’t rush; you have until Monday to finish it.“.

Se, invece, non sei sicuro/a di aver sentito qualcosa correttamente, puoi dire:

If I understand correctly, you…

So, what you’re saying is...”

La persona con cui stai parlando confermerà o negherà ciò che dici.

Ora hai tutti gli strumenti per mantenere viva una conversazione in inglese. Se preferisci esercitarti prima di affrontare il mondo esterno, puoi prenotare delle lezioni di inglese online con insegnanti madrelingua. Buona fortuna!