Arte e Musei: ecco alcuni da visitare prima dell’autunno

Uno dei settori ampiamente messi in discussione in questo ultimo periodo così difficile e complicato, è sicuramente quello del turismo e più in generale, quello della cultura. Ma il mondo dell’arte non si ferma, anzi sfida questa nuova realtà pensando a nuove strategie di sviluppo e opportunità future.

Nell’attesa di una riapertura dei musei e di una più completa accessibilità culturale, è stato individuato un nuovo modo per entrare in contatto con le opere, cercando di rivoluzionare i metodi di fruizione, e integrando anche l’aspetto digitale.

Pensa ad esempio, alla possibilità di visitare attraverso un tour virtuale, alcuni dei più importanti e preziosi spazi museali, per provare una totale immersione nelle bellezze artistiche del territorio italiano. Con l’arrivo delle riaperture, inoltre, è iniziata anche la corsa ai biglietti per visitare musei specialmente con le prenotazione online delle più belle attrazione d’Italia. In molti casi è necessario prenotare con largo anticipo e i musei più visitate offrono anche il servizio per saltare la fila, come nel caso degli Uffizi a Firenze. Per quanto riguarda le prenotazione online, ti consigliamo anche questa pagina dedicata ai codici sconto Musement del sito di viaggi Travellairs in cui potrai trovare consigli, coupon e opportunità di risparmiare sulla prenotazione dei biglietti per musei e gallerie d’arte.

Bisogna comunque continuare a desiderare e a condividere esperienze uniche e memorabili, grazie alla costante valorizzazione del ricco patrimonio storico e artistico. Bisogna invitare alla partecipazione attiva nella visita delle mostre, delle collezioni e delle gallerie d’arte, per rendere la fruizione delle opere più emozionante e coinvolgente.

Con la speranza che presto tutto questo sia nuovamente possibile, seppur iniziando con una minor affluenza di turisti, da questo articolo potrai scoprire alcuni dei musei italiani più belli e interessanti da vedere.

La Galleria degli Uffizi

Tra i più straordinari c’è sicuramente la Galleria degli Uffizi, che si trova a Firenze e ospita una raccolta di opere d’arte di grandissimo valore, appartenenti alla collezione dei Medici. Nel corso degli anni si è arricchita fino ad assumere un aspetto unico, capace di farti tornare indietro nel tempo.

Costruita dal duca Cosimo I de’ Medici inizialmente come nuova sede governativa, ha preso forma poi grazie ai lavori affidati a Giorgio Vasari, che progettò un edificio a forma di “U”, affacciato parzialmente sull’Arno, con il Palazzo Vecchio sempre visibile dal cortile.

Nel 1581, il duca Francesco I de’ Medici, figlio di Cosimo, adibisce l’ultimo piano dell’edificio in una galleria personale, inserendo tra le collezioni dipinti del Quattrocento, reperti e opere realizzate dai suoi contemporanei e ritratti appartenenti alla famiglia Medici.

Questo luogo diventa sempre più prezioso, grazie all’acquisizione di altre bellezze artistiche, tra cui disegni, miniature, ritratti di uomini illustri, dipinti di Tiziano, Piero della Francesca, Raffaello, e Federico Barocci. Le statue dei personaggi illustri, sistemate all’esterno della Galleria, nelle nicchie dei pilastri, risalgono invece all’800, e alcune di esse raffigurano Giotto, Dante Alighieri, Michelangelo, e le più importanti autorità della famiglia Medici.

Da questo si evince che molte sono le sale espositive all’interno di questo grandioso museo, e tutte meritano di essere visitate, tra queste ricordiamo: la Sala del Botticelli, con i straordinari dipinti come la “Primavera” e la “Nascita di Venere”, la Sala di Leonardo, e quelle di Caravaggio.

Il Museo Egizio di Torino

Un altra affascinante collezione da poter ammirare è quella del Museo Egizio di Torino, che si trova nel maestoso edificio barocco risalente al 1600. Qui puoi ammirare e immergerti nella più grande raccolta di reperti archeologici appartenenti alla civiltà egiziana, seconda dopo quella esposta al Cairo, in Egitto.

Se non sei ancora stato in questo museo è il momento di farlo, dato che su Ansa è uscita la notizia che è presente una nuova sala sulle mummie all’interno del museo e, di fatto, si tratta di una grande novità dopo le recenti chiusure dovute alla pandemia.

L’esperienza che si vive all’interno della struttura museale, ripercorre i quasi 5000 anni della storia egiziana, e le testimonianze archeologiche distribuite in quattro livelli, sono esposte in base a un criterio cronologico e topografico, dal periodo predinastico all’epoca copta. Le prime antichità egizie sono quelle di Bernardino Drovetti, acquistate nel 1824 da Carlo Felice, re di Sardegna. Successivamente, studi e ricerche archeologiche hanno contribuito all’arricchimento degli spazi. Visitare personalmente questo museo, ti consente di ammirare le meravigliose scoperte rinvenute negli anni, grazie anche alle missioni archeologiche, dove spesso sono state coinvolte molte donne.

Il Museo della Scienza di Milano

Adatto anche ai più piccoli, è lo straordinario Museo della Scienza che si trova a Milano, uno dei più moderni d’Europa, seppur la sua apertura risale al 1953. Le aree museali propongono un’esperienza unica e interessante, un viaggio che inizia dalla storia di Leonardo Da Vinci fino allo sbarco dell’uomo nello spazio.

Questi sono solo alcuni dei musei che meritano di essere visitati, ed è la nostra curiosità di scoperta a rendere sempre vivo il valore dell’arte e delle bellezze del nostro patrimonio materiale e immateriale.