Come scegliere un materasso

I materassi non sono tutti uguali. Bella la tua camera ma spesso si guarda tanto all’estetica, magari scegliendo l’arredamento di design e mettendo molta cura agli abbinamenti con i tessuti di arredo che meglio si accordano con i mobili e poi sul letto che materasso metti?

Uno qualsiasi, senza fare attenzione alle sue caratteristiche. Se la tua bella camera ti dà soddisfazione e non vedi l’ora di passarci le tue notti, questo piacere può essere attenuato da un materasso che al mattino ti fa alzare dal letto non ben riposato e magari anche dolorante.

Avrai certamente notato un’offensiva commerciale in TV di vendita di materassi: in pochi anni si è assistito ad un proliferare di aziende che propongono il loro prodotto, certamente ciascuno con i suoi pregi, magari anche ottimi ma tra tanti modelli di materassi proposto, come scegliere quello più giusto?

Non vogliamo fare una carrellata di marche, non intendiamo fare pubblicità gratuita per qualcuno o fare i detrattori di altri, lasciamo a te le valutazioni e la scelta, il nostro intento è darti alcuni consigli, qualche indicazione per fare una scelta ragionata e che sia la migliore possibile.

Le caratteristiche del materasso

I materassi ortopedici tanto in voga fino a qualche anno fa, sono caduti un po’ in disuso, superati da nuovi materiali decisamente migliori sia sotto il profilo del comfort che dal punto cdi vista della funzionalità nel rispetto della salute dell’apparato muscolo scheletrico che igienico, essendo materiali sui quali i terribili e temuti acari non attaccano.

Quest’ultimo aspetto è di notevole importanza, data la capacità di questi microscopici animaletti di generare allergie soprattutto respiratorie, in ogni caso problemi di carattere igienico. Fino a qualche anno fa gli allergologi prescrivevano soprattutto per i bambini allergici costosi coprimaterassi con microforellini in modo da risultare traspiranti m nello stesso tempo, dato il diametro dei forellini, impenetrabili dagli acari.

Oltre al costo elevato di questi presidi, non erano affatto comodi e pratici. I nuovi materiali hanno consentito di superare questo problema e le allergie da cari sono già calate.

La cosa migliore, quindi, è evitare l’acquisto di materassi a molle a favore di materassi che consentano un sostegno naturale, in materiale memory possibilmente che sono anche costruiti in diverse fasce di sostegno; si trovano in commercio materassi a tre zone differenziate ma questo appare insufficiente a fornire un reale beneficio al corpo, una buona soluzione deve prevederne almeno cinque ma l’ideale sono sette zone differenziate.

Il memory permette al materasso di adattarsi in maniera precisa e continua alle zone di pressione, conformandosi al tuo corpo mentre nei normali materassi è il corpo che si deve adattare al materasso, da qui il senso di stanchezza al risveglio.

Il materiale utilizzato in questo genere di materassi consiste in pratica in milioni di microcelle estremamente flessibili che consentono ad ogni parte del tuo corpo, ai tuoi muscoli un perfetto relax e accompagnano ogni tuo spostamento sul materasso.

Molti materassi hanno caratteristiche diverse sulle due facce dello stesso perché ci possono essere situazioni in cui le esigenze cambiano, come ad esempio in gravidanza, necessitando di diverso sostegno. In questi casi basterà girare il materasso per avere un preciso adattamento alla nuova situazione temporanea, senza bisogno di acquistare un materasso diverso, quindi in un unico materasso è come se ne avessi due.

Un buon materasso non deve essere pesante perché questo ostacola la pulizia a fondo del letto stesso, un aspetto importante anch’esso spesso un po’ trascurato, quindi l’acquisto deve tenere anche conto della leggerezza del materasso che, in ogni caso, deve essere facilmente sfoderabile e i tessuti devono essere lavabili in lavatrice ad almeno 60° in modo da uccidere gli acari che si possono essere annidati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.