Sconti obbligatori RC Auto rinviati, mancano i Decreti attuativi

Il 10 luglio scorso era una data molto attesa dagli automobilisti visto che dovevano diventare realtà gli sconti obbligatori legati alle assicurazioni RC Auto. La delusione però era dietro l’angolo: questa scontistica non è infatti ancora entrata in vigore a causa della mancanza dei Decreti attuativi che devono approvare e regolamentare la loro applicabilità e tutto, ad oggi, sembra rinviato a una data non definita.

Questa novità riguardante il settore delle RC Auto era stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso aprile sotto forma di regolamento dell’Ivass, che è l’istituto che si occupa della vigilanza su tale settore. Per trovare applicabilità il Governo deve però mettere in campo dei Decreti attuativi che al momento non sono ancora stati effettuati, a causa anche dello standby post elezioni che ha visto diverse settimane “morte” prima dell’insediamento di un nuovo parlamento.

Tale regolamento Ivass va a introdurre una scontistica obbligatoria sui premi RC Auto per coloro che:

  • sottopongono il veicolo a ispezioni preventive del veicolo;
  • installano a bordo del veicolo la scatola nera, il dispositivo di rilevazione GPS che permette di registrare dati e tenere sotto controllo il comportamento del guidatore;
  • istallano un dispositivo che blocca il motore se si supera il tasso alcolemico ammesso dalla legge.

Alcuni di questi sistemi sono già installati da moltissimi assicurati, si conta che solo per la scatola nera le polizze sottoscritte con tale dispositivo siano passate dal 10 al 20%, con picchi in alcune zone del sud del 60%. Si tratta di soluzioni per la propria assicurazione auto che permettono di avere sconti fino al 25%, con polizze personalizzabili e con assistenza completa, come potete riscontrare nelle polizze UnipolSai, leader del settore RC Auto in Italia, che offre la possibilità di ottenere un preventivo gratuito direttamente sul proprio sito web e poter vedere subito la convenienza di tali forme assicurative.

Come detto, il Governo e i relativi Ministeri non hanno ancora redatto gli appositi Decreti attuativi che vanno non solo a dare ufficialità al regolamento Ivass, ma permetteranno di risolvere alcuni problemi tecnici legati all’introduzione sui veicoli delle scatole nere e dei dispositivi alcolock. Va detto che molte compagnie applicano già tali sconti sulle polizze, ma serve un provvedimento ufficiale per uniformare prezzi e modalità al fine di evitare disparità di trattamento tra compagnia o nelle varie zone del Paese.

Dal Governo non arriva nessuna nota ufficiale in merito allo slittamento di questi Decreti, non è possibile ad oggi stabilire una data precisa di approvazione di tale documento e in tempi non sembrano essere brevi. Serve una spinta propositiva per non far sì che la lentezza burocratica vada a fermare un rinnovamento del settore assicurativo, che da tempo richiede e necessita di nuovi provvedimenti importanti e precisi al fine di uniformare lo stesso e permettere una maggiore competitività, che per il cliente finale si tramuta in una possibilità concreta di vedere dei premi con delle cifre più abbordabili di quelli pagati nel corso degli ultimi anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.